Il Regolamento

IL REGOLAMENTO DELLA SCUOLA CALCIO U.S. ZIANIGO 2016/2017

Il presente regolamento contiene una serie di norme che dovranno essere rigorosamente osservate dai genitori e dagli allievi iscritti alla Scuola Calcio, per evitare inutili polemiche e incomprensioni, che spesso possono incrinare il rapporto di fiducia che si è instaurato con l’ U.S.D. ZIANIGO

ART. 1 Età
Alla Scuola Calcio U.S. ZIANIGO si possono iscrivere bambini e bambine nati dal 2005 al 2011.

ART. 2 Iscrizioni
Le iscrizioni per la Scuola Calcio devono essere formalizzate presso la segreteria della Società sita in via Scortegara, 175, Zianigo di Mirano (VE) tel. e fax 041- 432244 aperta il Martedì dalle 17.00 alle 18.30 e il Giovedì dalle 17.00 alle 18.30. Le iscrizioni saranno chiuse al raggiungimento del numero massimo di iscritti tale da garantire lo svolgimento di un´attività seria e qualitativa. Per ulteriori informazioni : Marta Pajusco cell.: 347/8557628

ART. 3 Quota Annua
La quota di iscrizione al corso per la Stagione Sportiva 2016/2017 della U.S. ZIANIGO è di €. xxx+ Kit ( €. xxx all’iscrizione o prima delle attività. Il saldo entro il 15 Gennaio 2017)

ART. 4 Materiale Sportivo
Ogni Allievo dovrà avere il Kit Abbigliamento così composto : 1 completo di calcio manica lunga, 1 completo calcio manica corta, 1 tuta di rappresentanza, 1 tuta di allenamento, 1 borsa doppio fondo, 1 k-way, 2 paia di calze. Avendo tutti gli allievi la stessa divisa è necessario, per evitare inutili scambi di materiale, personalizzarlo con il proprio Nome e Cognome, scrivendolo nell’apposita etichetta di ogni capo.

ART. 5 Assicurazione
Con l’iscrizione, ogni allievo firmerà un tesseramento annuale con la F.I.G.C. che comprende anche l’assicurazione contro eventuali infortuni.

ART. 6 Visite Mediche
La vigente normativa prevede che, per la pratica sportiva non agonistica, dai 5 fino al compimento dei 12 anni occorre il certificato medico attestante sana e robusta costituzione fisica, rilasciato dal medico o pediatra di base. Gli allievi che durante il corso della stagione sportiva compiono il 12° anno di età dovranno presentare il certificato di idoneità sportiva agonistica specifica per il calcio. Il certificato medico dovrà essere consegnato prima dell’inizio dei corsi presso la Segreteria. In caso di mancata consegna o ad avvenuta scadenza del certificato, l’atleta NON potrà prendere parte all’attività in quanto sarebbe di conseguenza sprovvisto dell’assicurazione medica.

ART. 7 Corsi
Le lezioni inizieranno il 02 Settembre 2016 (da confermare) e si concluderanno il 15 Giugno 2017. I corsi con frequenza di due o tre sedute settimanali a seconda delle fasce di età, più l’incontro federale, si svolgeranno nei giorni di martedì e giovedì con orario indicativo 17,00 – 18,30.
Il ragazzo/a avrà diritto a due lezioni settimanali, più l’eventuale confronto a partire dal mese di settembre , fino al mese di giugno. Le lezioni avranno durata di ore 1,30 cadauna e saranno sospese per le feste Natalizie e Pasquali in concomitanza con le vacanze scolastiche. Per la categoria Piccoli Amici l’attività si intensificherà nel periodo primaverile, dove verranno coinvolti nelle manifestazioni organizzate dalla federazione proprio per queste fasce di età.
In caso di avverse condizioni metrologiche i responsabili tecnici si riserveranno di effettuare o meno la seduta di allenamento. In questo caso i genitori, prima di lasciare i bambini all’ingresso degli spogliatoi debbono accertarsi dell´eventuale decisione presa in merito, finalizzata alla salute e sicurezza dei bambini. Durante la stagione o al termine della stessa, la Società potrà decidere se partecipare o meno a Tornei o manifestazioni organizzate da altre società.

ART. 8 Responsabilità
U.S. ZIANIGO declina ogni responsabilità per eventuali furti o danni a cose subiti all’interno del campo sportivo. Sarà cura dell’allievo o dell’accompagnatore controllare il proprio materiale al termine dell’allenamento e prima di uscire dal campo sportivo. Ci permettiamo di sconsigliare l´allievo a portare al campo sportivo oggetti di valore che successivamente saranno lasciati incustoditi. I genitori dovranno accompagnare il proprio figlio all’ingresso del campo sportivo o dello spogliatoio, accertandosi della presenza dell’istruttore e/o di un dirigente responsabile. I genitori che non rispettano questa norma, si renderanno così responsabili dei rischi in itinere, che dovesse subire l’allievo.

ART. 9 Dirigenti Accompagnatori
Sarà cura dell’U.S.D. ZIANIGO selezionare un numero idoneo di dirigenti accompagnatori, individuati principalmente fra tutti i genitori dei ragazzi frequentanti la Scuola Calcio. Tali dirigenti accompagnatori dovranno essere almeno uno o due per ogni gruppo squadra (categoria Piccoli Amici e Pulcini) e saranno comunque coordinati da un responsabile della Società.

ART. 10 Indicazioni Didattiche
La Scuola Calcio organizza la propria attività didattica in relazione alle diverse fasce d’età, a tutti i bambini viene garantita una equa partecipazione all’attività agonistica.
La didattica della Scuola è orientata alla formazione polivalente dell’allievo, non basata esclusivamente sullo sviluppo tecnico-tattico e fisico, bensì tenendo opportunamente in considerazione le caratteristiche del bambino in ogni fascia d’età , in particolar modo gli aspetti psicologici e motivazionali. L’ U.S. ZIANIGO svolge ed organizza l’attività con finalità rivolte a:

  • contribuire alla formazione motoria, da realizzarsi in ambiente sano, controllato da Istruttori esperti;
  • favorire e valorizzare la voglia di giocare del calcio dei nostri ragazzi;
  • educare il giovane a rispondere tecnicamente in modo efficace alle varie situazioni di gioco;
  • formare ragazzi che possano successivamente dimostrare livelli adeguati alle qualità calcistiche apprese, e inserirsi eventualmente nelle numerose società sportive che formano il pianeta calcistico giovanile;
  • arricchire il patrimonio motorio dei bambini affinché possa essere riutilizzato con successo anche in altre discipline sportive;
  • contribuire alla formazione di una personalità, dove l’insuccesso e la sconfitta non determinano sfiducia, ma stimolino il desiderio di riprovare, di valutare laddove si è sbagliato;
  • dare a tutti la possibilità di ricevere gratificazioni in quello che si fa, dosando opportunamente le difficoltà sia in allenamento che durante gli eventi agonistici, evitando esasperazioni o richieste di maggiori prestazioni.

Le proposte didattiche si articolano in lezioni dove viene privilegiato il lavoro simultaneo per aumentare al massimo il tempo di attività e diminuire i tempi morti.

ART. 11 Indicazioni comportamentali degli iscritti e dei Genitori

I signori genitori e tutti gli iscritti alla Scuola Calcio sono invitati a prendere nota delle norme in appresso indicate che hanno il solo intento di far svolgere l’attività dell’U.S. ZIANIGO in modo serio e corretto :

  • Gli allievi che hanno sottoscritto il cartellino di durata annuale unitamente ai propri genitori, non possono firmare un altro cartellino nella stessa stagione sportiva con altre Società, pena il deferimento agli Ordini di giustizia Sportiva della Federazione Giuoco Calcio e conseguenti sanzioni disciplinari.
  • Potranno essere concessi nulla-osta per partecipare a Tornei, per effettuare allenamenti e prove con altre squadre non prima del 30 aprile 2016, pertanto prima di detta data non è consentito a nessun allievo dell’U.S. ZIANIGO chiedere nulla-osta.
  • L´atleta è obbligato a presentarsi almeno 15 minuti prima dell’inizio delle lezioni, in caso di ritardo, di oltre 15 minuti dall’orario previsto è possibile la preclusione dalla lezione stessa.
  • Per tutti quegli atleti che sono stati assenti ad uno o ad entrambi gli allenamenti settimanali, sarà cura del Responsabile Tecnico valutare la possibile convocazione alle gare ufficiali e non ufficiali.
  • L’atleta è obbligato ad utilizzare per lo svolgimento delle lezioni gli indumenti societari. Per le gare Ufficiali e non Ufficiali è obbligatorio presentarsi con la Tuta di Rappresentanza, senza la quale verrà preclusa all’atleta la partecipazione all’allenamento o alla gara.
  • Le borse debbono essere obbligatoriamente lasciate negli spogliatoi e non per terra o nel campo di gioco e non potrà essere sostituita da zaini, buste di plastica o quant’altro.
  • La giacca antipioggia deve essere sempre portata in borsa.
  • Gli allievi dovranno utilizzare lo spogliatoio loro assegnato.
  • Per la propria incolumità personale gli allievi non devono portare anelli, orologi, collane e orecchini in genere, sia durante gli allenamenti che nelle partite ufficiali e non.
  • Sia agli allenamenti che alle Gare Ufficiali e non Ufficiali, l´atleta dovrà essere accompagnato da un Genitore o da chi per Lui presso il Campo di Giuoco dove convocato.
  • I signori genitori che accompagnano i ragazzi e vogliono assistere alle lezioni, potranno farlo dalla tribuna senza entrare nel campo di gioco (stessa cosa per le Gare ufficiali e non).
  • Per motivi igienici e per evitare confusione o assembramenti negli spogliatoi è consentito l´ingresso nei suddetti locali, soltanto ai genitori degli allievi “piccoli amici 1 fascia” (con meno di 6 anni) sia all’inizio che al termine dell’allenamento.
  • Nel caso i genitori abbiano bisogno di delucidazioni in merito allo svolgimento dell’attività Scuola Calcio, possono richiedere un colloquio con la Società attraverso la Segreteria, mentre con gli istruttori si possono prevedere degli incontri li dove la Società riterrà opportuno effettuarli.

Non sono ammesse da parte dei genitori o familiari degli allievi interferenze o ingerenze tecnico -sportive per ciò che concerne:

  • convocazioni, ruoli, inserimenti in diversi gruppi squadra, tempi effettivi di gioco e quant’altro appartenga esclusivamente al rapporto tecnico istruttore /allievo. Per qualsiasi delucidazione a riguardo il genitore potrà rivolgersi in segreteria per chiedere un incontro con il responsabile addetto.
  • Non è consentito inoltre ai genitori e ai familiari assumere, sia durante gli allenamenti che durante le partite amichevoli e/o ufficiali, nonché durante le diverse manifestazioni atteggiamenti antisportivi o comunque lesivi del buon nome dell’ U.S. ZIANIGO.

ART 12 Provvedimenti disciplinari

Chiunque (genitore o allievo) non dovesse rispettare le norme previste nel presente Regolamento potrebbe incorrere in provvedimenti disciplinari che andrebbero a penalizzare l’allievo (esempio : sospensione dall’Allenamento, non convocazione per la Gara Ufficiale, esclusione dall’Attività)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *